Condividi

Descrizione

La Legge Regionale n.6 approvata nell'aprile 96 ha innovato le modalità di raccolta dei funghi in Emilia Romagna. Per la prima volta, in base a quanto previsto dalla Legge quadro nazionale, viene introdotto l'obbligo di richiedere una autorizzazione per lo svolgimento dell'attività, prevedendo, nel contempo, norme particolari di tutela ambientale.
Il tesserino, accompagnato da un documento di identità, deve essere esibito su richiesta del personale di vigilanza.
La Provincia di Bologna con propri atti amministrativi ha ritenuto di rendere gratuita la raccolta dei funghi epigei nel territorio di propria competenza. Tale decisione non ha pero consentito di esonerare i raccoglitori dal possesso del tesserino e pertanto i cittadini interessati alla raccolta dei funghi nelle aree di pianura devono recarsi presso i Comuni di residenza per ritirare il tesserino autorizzativo, così come previsto dalla L.R. n. 6/1996. L'acquisizione del tesserino e infatti indispensabile per non incorrere nelle sanzioni amministrative previste dalla citata Legge.
La raccolta può essere effettuata, nei boschi e nei terreni non coltivati esenti da divieti, da chiunque abbia titolo o ne abbia ottenuto l'autorizzazione.
Ai minori di anni 14 è consentita la raccolta purché accompagnati da persona munita di autorizzazione. I funghi raccolti dal minore concorrono a formare il quantitativo giornaliero personale di raccolta consentito.
I titolari di tesserino rilasciato nell'ambito della CONVENZIONE BOLOGNA FUNGHI 2004/2006 possono esercitare la raccolta dei funghi nei seguenti territori:
-PROVINCIA DI BOLOGNA (limitatamente ai territori non montani) -COMUNITA' MONTANA VALLE DEL SAMOGGIA -COMUNITA' MONTANA VALLI DEL SAVENA E DELL'IDICE -COMUNITA' MONTANA VALLE DEL SANTERNO -PARCO REGIONALE DELL'ABBAZIA DI MONTEVEGLIO -PARCO REGIONALE DI GESSI BOLOGNESI E CALANCHI DELL'ABBADESSA.

Modalità di raccolta

La raccolta é consentita nei giorni di MARTEDI' - GIOVEDI' - SABATO E DOMENICA, nelle ore diurne, da un'ora prima della levata del sole a un'ora dopo il tramonto.
La raccolta deve avvenire cogliendo esemplari interi e completi di tutte le parti necessarie alla determinazione della specie, procedendo in luogo ad una sommaria pulizia degli stessi.
E' vietata la raccolta mediante l'suo di rastrelli, uncini o altri mezzi che possano dannegiare lo strato humifero del terreno, il micelio fungino o l'apparato radicale delle piante.
E' vietata la raccolta di funghi decomposti anche parzialmente, nonché il danneggiamento o la distruzione volontaria dei funghi epigei spontanei di qualsiasi specie. I funghi raccolti devono essere riposti in contenitori rigidi ed aereati. Per la raccolta nei Parchi regionali é previsto il divieto assoluto nelle aree classificate "zona a" e si rimanda alla regolamentazione specifica per il restante territorio.

Limiti di raccolta

La quantità massima della raccolta giornaliera per persona é fissata in Kg. 3, di cui non più di Kg. 1 delle specie AMANITA CAESAREA (Ovulo buono) e CALACYBE GAMBOSA (Prugnolo), se la raccolta consiste in un unico esemplare o in un solo cespo di funghi concresciuti detto limite può essere superato. E' vietata la raccolta dell'Amanita caesarea (Ovulo buono) allo stato di ovulo chiuso. E' vietata la raccolta di esemplari di boletus edulis (Porcino) e relativo gruppo con diametro del cappello inferiore a cm 3 e di esemplari di Calocybe gambosa (Prugnolo) e Cantharellus cibarius (Gallinaccio) con diametro del capello inferiore a cm 2. La raccolta é vietata nei giardini e nei terreni di pertinenza degli immobili ad uso abitativo adiacenti agli immobili medesimi, salvo che ai proprietari.

Modulistica

La modulistica è disponibile in due formati, entrambi gratuiti: PDF e RTF
Raccolta dei funghi epigei spontanei - Normativa
Regole raccolta funghi - Appendice
width=
Anagrafica dell'Ente
Comune di Malalbergo
Piazza dell'Unità d'Italia 2
40051 Malalbergo (BO)
Tel. centralino 051.662.02.11
PEC: comune.malalbergo@cert.provincia.bo.it
Codice Fiscale: 80008310379
Partita IVA: 00701931206

Accessibilità
Questo sito, interamente gestito con il CMS i-Plug, è accessibile a tutti gli utenti poiché il codice che lo sostiene è compatibile con le direttive del W3C che definisce gli standard di sviluppo per il web.
XHTML1.0 - Mobile friendly

Crediti
La redazione e la gestione di questo sito è a cura dell'URP del Comune di Malalbergo.
Pubblicato nel febbraio 2017
Sito realizzato da Punto Triplo

Area riservata