Condividi

Modalità

Dal 15 Aprile 2016 al 15 Marzo 2017, ciascun cacciatore residente in Emilia-Romagna può ritirare, presso il proprio Comune di residenza (Ufficio relazioni con il pubblico), il tesserino regionale per l'esercizio venatorio relativo alla stagione entrante.
Tale tesserino verrà rilasciato alle condizioni di seguito indicate:

Presentazione dei documenti o di una dichiarazione dell'interessato (ai sensi del D.P.R. 445/2000) dalla quale risulti:

  • il possesso della licenza di porto d'armi per uso caccia con l'indicazione della Questura di rilascio, numero di licenza e data di rilascio;
  • di aver provveduto al versamento della tassa di concessione governativa di porto di fucile ad uso di caccia e dell'addizionale di cui all'art. 24, comma 1 della legge 157/92;
  • di aver provveduto al versamento delle quote assicurative di cui all'art. 12, ottavo comma, della legge 157/92;
  • di aver provveduto a comunicare alla Provincia di residenza l'opzione sulla forma di caccia prescelta a norma dell'art.34 L.R. 8/94 e successive modifiche, con indicazione della scelta effettuata  a), b) o c).


Se l'esercizio della caccia è svolto in ATC/CA l'interessato deve altresì dichiarare:

  • di aver provveduto al versamento della tassa di concessione regionale per l'abilitazione all'esercizio venatorio sul c/c postale n. 116400 intestato a Regione Emilia-Romagna - Tasse Concessioni regionali e altri Tributi, con causale: abilitazione esercizio venatorio stagione ..../....
    (N.B.: la validità annuale della tassa decorre dalla data di rilascio della licenza);
  • gli ATC/CA ai quali è regolarmente iscritto per la stagione venatoria entrante;
  • di aver provveduto al versamento della quota di iscrizione agli ATC/CA
    (N.B.: al fine del controllo i documenti comprovanti le avvenute iscrizioni agli ATC regionali sono rappresentati dagli elenchi inviati ai Comuni dai Comitati direttivi degli ATC riportanti gli iscritti agli ATC medesimi, a norma del comma 2, dell'art. 36 della L.R. 8/94 e successive modifiche e della DGR n. 497/2016).


Qualora invece l'esercizio della caccia sia svolto esclusivamente in Azienda Venatoria l'interessato deve dichiarare:

  • di praticare l'esercizio venatorio esclusivamente in Azienda Venatoria.

Aver riconsegnato, entro il 31 marzo, il tesserino relativo all'ultima stagione venatoria svolta, a norma dell'art. 39, comma 1, lett. b) della L.R. 8/94 e successive modifiche.

N.B. In caso di mancata riconsegna o di riconsegna di tesserino non integro e/o contraffatto, al cacciatore non potrà essere rilasciato il tesserino relativo alla stagione venatoria entrante a meno che non venga prodotta apposita denuncia dell'avvenuto smarrimento o deterioramento all'autorità di Pubblica Sicurezza o locale stazione dei Carabinieri.


Firma del cacciatore sul tabulato ELENCO DEI CACCIATORI in dotazione al Comune a prova dell'avvenuto ritiro del tesserino.

Sono disponibili i seguenti documenti collegandosi al link  http://agricoltura.regione.emilia-romagna.it/servizi-online/servizi/tesserini-regionali-di-caccia/gestione-rilascio-tesserini-regionali-di-caccia:

· la LR 8/94 (esercizio venatorio)
· estratto D.G.R. n. 497/2016 e D.G.R. n. 1263/2016 
· il calendario venatorio regionale in formato tascabile
· il foglio di istruzioni relative alle modalità di compilazione del tesserino
· la cartina di distribuzione degli ATC
· i Comuni ricompresi negli ATC.
 
 Avviso ai cacciatori

Progetto "A caccia di una seconda vita"

La Città Metropolitana di Bologna propone il progetto "A caccia di una seconda vita" per dare una seconda opportunità di vita ad un cane che è stato cacciatore e che non riesce più a svolgere il suo compito. 
I cani invecchiano, si ammalano o semplicemente non corrispondono più alle aspettative del padrone e quindi non sono più adatti alla caccia, ma attraverso questo progetto è possibile dare loro un'altra opportunità attraverso l'adozione in famiglia o come cani da pet therapy.


Per tutti i dettagli si rimanda alla documentazione allegata oppure contattare l'URP del Comune di Malalbergo al nr. 051 6620211.


Scheda Progetto: "A caccia di una seconda vita"

Comunicato Stampa "A caccia di una seconda vita"

Modulistica

La modulistica è disponibile in due formati, entrambi gratuiti: PDF e RTF
Caccia - Comunicato stampa "A caccia di una seconda vita"
Caccia - progetto "A caccia di una seconda vita"
width=
Anagrafica dell'Ente
Comune di Malalbergo
Piazza dell'Unità d'Italia 2
40051 Malalbergo (BO)
Tel. centralino 051.662.02.11
PEC: comune.malalbergo@cert.provincia.bo.it
Codice Fiscale: 80008310379
Partita IVA: 00701931206

Accessibilità
Questo sito, interamente gestito con il CMS i-Plug, è accessibile a tutti gli utenti poiché il codice che lo sostiene è compatibile con le direttive del W3C che definisce gli standard di sviluppo per il web.
XHTML1.0 - Mobile friendly

Crediti
La redazione e la gestione di questo sito è a cura dell'URP del Comune di Malalbergo.
Pubblicato nel febbraio 2017
Sito realizzato da Punto Triplo

Area riservata