Condividi

Rettifica dei dati personali di anagrafe e stato civile

Modalità

La rettifica di dati anagrafici riguarda la correzione di eventuali errori o difformità nei dati personali identificativi presenti nell'anagrafe comunale (nome, cognome, luogo e data di nascita, cittadinanza) o la correzione di dati dello stato civile della persona (matrimonio, vedovanza, divorzio, ecc).
In alcuni casi può conseguire la modifica del codice fiscale dell'interessato.

Di norma tali difformità si verificano al momento dell'iscrizione anagrafica, soprattutto per i cittadini stranieri, qualora questi presentino documenti rilasciati all'estero che, seppure validi, rechino dati non aggiornati o errati, oppure nel caso non vengano comunicate all'anagrafe le variazioni nei dati personali registrati nello Stato di provenienza (matrimonio, cambio di cognome, ecc.).

Il richiedente deve essere la persona interessata, e cioè quella a cui si riferiscono i dati anagrafici, di stato civile o il codice fiscale da rettificare.

Cittadini italiani

I cittadini italiani, nati in Italia o, se nati all'estero, che abbiano trascritto in Italia gli atti di stato civile che li riguardano, qualora abbiano necessità di richiedere variazioni di dati anagrafici o di stato civile, dovranno presentare istanza ai Servizi Demografici del Comune di residenza (rivolgersi all'URP nei giorni e orari di apertura al pubblico).

Sarà poi cura dei Servizi Demografici richiedere ai Comuni competenti gli atti per poter effettuare le variazioni richieste.

Attenzione: la modifica dei dati personali consiste esclusivamente nella rettifica di errori presenti nelle schede anagrafiche dovuti a difformità rispetto ai dati contenuti negli atti dello Stato Civile. Per la modifica di tali atti (cambiamento del nome attuale, separazione e divorzio tra cittadini attualmente coniugati, ecc.) occorre seguire specifiche procedure presso i competenti organi dello Stato (Prefettura, Tribunale, ecc.).
Per maggiori informazioni contattare l'Ufficio dello Stato Civile al n. 051-6620240 oppure 051-6620241.

Cittadini stranieri

Per richiedere variazioni di dati anagrafici o di stato civile, i cittadini stranieri possono presentare la relativa istanza allegando idonea documentazione dalla quale risultino i dati corretti.

A tale scopo si possono presentare: 

- una dichiarazione consolare dalla quale risultino i dati di cui si chiede la variazione (nel caso di nome, cognome, data e luogo di nascita occorre indicare sia il dato errato da rettificare, sia il dato corretto) e nella quale la firma di chi ha sottoscritto il documento sia legalizzata presso la competente Prefettura. La legalizzazione non occorre nel caso in cui il Paese aderisca a particolari convenzioni internazionali (vedi paragrafo "Cosa fare").

oppure

- attestazioni o certificazioni originali prodotte nello Stato (nascita, matrimonio, divorzio, vedovanza, ecc.), relative alle persone per cui si richiedono le variazioni e le relative fotocopie. Nel caso di variazioni di nome, cognome, data e luogo di nascita, la documentazione deve indicare sia il dato errato da rettificare, sia il dato corretto. Tali documenti sono rilasciati dalle competenti autorità dello Stato in cui si è verificato l'evento, quindi legalizzati dalle rappresentanze diplomatiche o consolari italiane nel Paese che ha redatto la documentazione, accompagnati da traduzione in italiano effettuata o della stessa autorità italiana all'estero, che dichiara la traduzione conforme al testo originale, o da un traduttore ufficiale accreditato dal consolato italiano del luogo in cui si sono verificati i fatti e che provvede alla legalizzazione, o tradotti in Italia dal Consolato del Paese di appartenenza, o tradotti in Italia da un traduttore ufficiale che renderà poi la traduzione giurata in Tribunale.
La legalizzazione dei documenti originali non è richiesta se il Paese di appartenenza aderisce a convenzioni internazionali ratificate anche dall'Italia che escludono la necessità di legalizzazione degli atti rilasciati dalle relative autorità  (vedi paragrafo "Cosa fare").

oppure

- passaporto valido (o carta d'identità per i cittadini UE) rilasciato dal proprio Paese di cittadinanza, con foto recente e riconoscibile dell'interessato e sul quale risultino le esatte generalità dello stesso.

oppure

- Certificato plurilingue (contenente la lingua italiana) attestante i dati di stato civile ((matrimonio, vedovanza, divorzio, ecc). Tale certificato può essere utilizzato per la rettifica di dati anagrafici identificativi (data e luogo di nascita, nome e cognome) solo se riporta sia il dato errato da rettificare, sia il dato corretto.

Cosa fare

Per presentare richiesta di rettifica dei dati anagrafici identificativi e di stato civile, il cittadino deve:

1) sottoscrivere l'apposito modulo in distribuzione presso l'URP o scaricabile da questa pagina web

2) allegare copia fotostatica del documento di riconoscimento

3) per i cittadini stranieri (cittadini UE e cittadini extra UE) occorre allgare idonea documentazione. In particolare:

- In caso di modifica di dati anagrafici identificativi (nome, cognome, luogo e data di nascita): Fotocopia del passaporto o, se cittadino comunitario, della carta d'identità dell'interessato riportanti i dati aggiornati, oppure attestazione consolare dalla quale risultino i dati di cui si chiede la variazione (legalizzata presso la competente Prefettura, salvo il caso in cui il Paese non aderisca a particolari convenzioni internazionali). 

- In caso di modifica di dati di stato civile: attestazione consolare dalla quale risultino i dati di cui si chiede la variazione (legalizzata presso la competente Prefettura, salvo il caso in cui il Paese non aderisca a particolari convenzioni internazionali), oppure documenti originali formati all'estero che devono essere legalizzati e tradotti in lingua italiana (la traduzione in lingua italiana deve essere certificata come conforme al testo straniero).

La legalizzazione dei documenti e della relativa traduzione non è necessaria qualora tra l'Italia ed il Paese che rilascia la documentazione esistano particolari convenzioni, e in particolare:
- Certificati plurilingue rilasciati da Stati che aderiscono alla Convenzione di Parigi e alla Convenzione di Vienna
oppure
- documenti (e raltive traduzioni) rilasciati da Stati aderenti alla Convenzione dell'Aja del 05/10/1961, recanti il timbro di Apostille.

Tempi e costi del procedimento

L'Ufficio preposto provvede entro 30 giorni alla variazione dei dati personali, fatta salva l'interruzione dei termini per richiesta di integrazioni documentali ai sensi e nelle modalità stabilite dalla Legge n. 241/1990 s.m.i.

Il servizio è gratuito.
L'eventuale produzione di copie fotostatiche della documentazione è a carico dell'utente.

Modulistica

La modulistica è disponibile in due formati, entrambi gratuiti: PDF e RTF
Richiesta di modifica dei dati anagrafici
width=
Anagrafica dell'Ente
Comune di Malalbergo
Piazza dell'Unità d'Italia 2
40051 Malalbergo (BO)
Tel. centralino 051.662.02.11
PEC: comune.malalbergo@cert.provincia.bo.it
Codice Fiscale: 80008310379
Partita IVA: 00701931206

Accessibilità
Questo sito, interamente gestito con il CMS i-Plug, è accessibile a tutti gli utenti poiché il codice che lo sostiene è compatibile con le direttive del W3C che definisce gli standard di sviluppo per il web.
XHTML1.0 - Mobile friendly

Crediti
La redazione e la gestione di questo sito è a cura dell'URP del Comune di Malalbergo.
Pubblicato nel febbraio 2017
Sito realizzato da Punto Triplo

Area riservata