Condividi

Dichiarazione sostitutiva di certificazioni (autocertificazione)

Che cos'è

Ogni cittadino puo' presentare al posto dei certificati richiesti un'autocertificazione. 
In pratica il cittadino puo' presentare o spedire agli uffici pubblici, ai gestori di pubblici servizi ( ENEL - TELECOM -ACI ecc....) ed ai soggetti privati che vi acconsentano, una dichiarazione personale attestante quanto sarebbe dovuto apparire sui certificati o sugli atti rilasciati dalla pubblica amministrazione.

Dal 1° gennaio 2012, è vietato il rialscio di certificati da produrre ad Amministrazioni Pubbliche o a gestori di pubblici servizi, pertanto a questi Enti sarà possibile esibire solo autocertificazioni.

L'autocertificazione ha la stessa validità del certificato che sostituisce, è definitiva e quindi non c'è bisogno di presentare altri documenti (occorre solo allegare una fotocopia di un documento di identità valido).
In caso di false dichiarazioni sono previste sanzioni penali e il dichiarante perde i benefici ottenuti sulla base delle false dichiarazioni rese.

Per fare l'autocertificazione è sufficiente scrivere una dichiarazione in carta semplice firmata dall'interessato, senza autenticazione della firma e senza alcuna marca da bollo.
Le amministrazioni pubbliche predispongono e mettono a disposizione i moduli per le dichiarazioni (vedi in fondo a questa pagina web). 

Possono effettuare le autocertificazioni:
- i cittadini maggiorenni italiani ed i cittadini dell'Unione Europea
- i cittadini maggiorenni di Paesi extracomunitari, limitatamente ai dati e ai fatti verificabili presso le amministrazioni pubbliche italiane.
Le dichiarazioni per i minorenni sono rese da chi esercita la potestà (cioè uno dei genitori) o la tutela (cioè il tutore).
Quando una persona non è in grado di rendere una dichiarazione per ragioni di salute, il coniuge, i figli o altro parente fino al terzo grado può fare una dichiarazione nel suo interesse, resa davanti al pubblico ufficiale che deve accertare l'identità della persona dichiarante. 


Cliccare qui per scaricare l'INFORMATIVA SULL'AUTOCERTIFICAZIONE (formato .PDF)

 

Cosa si può autocertificare

Possono essere autocertificati:

  1. data e luogo di nascita
  2. residenza
  3. cittadinanza
  4. godimento dei diritti politici
  5. stato di celibe, coniugato o vedovo
  6. esistenza in vita
  7. nascita del figlio
  8. decesso del coniuge, ascendente o discendente
  9. posizione agli effetti degli obblighi militari
  10. iscrizione in Albi o Elenchi tenuti dalla Pubblica Amministrazione
  11. composizione della famiglia anagrafica
  12. titolo di studio o qualifica professionale posseduta, esami sostenuti, titolo di specializzazione, di abilitazione, di formazione, di
    aggiornamento e di qualificazione tecnica
  13. situazione reddituale o economica, anche ai fini della concessione di benefici e vantaggi di qualsiasi tipo previsti da leggi speciali,
    assolvimento di specifici obblighi contributivi con l'indicazione dell'ammontare corrisposto; assolvimento di specifici obblighi
    contributivi con l' indicazione dell'ammontare del tributo assolto,
  14. possesso e numero del codice fiscale e della partita IVA e di qualsiasi dato presente nell'archivio dell'anagrafe tributaria e inerente
    all'interessato
  15. stato di occupazione, qualita' di pensionato e categoria di pensione,
  16. qualita' di studente o di casalinga
  17. qualita' di legale rappresentante di persone fisiche o giuridiche, di
    tutore, di curatore e simili
  18. iscrizione presso associazioni o formazioni sociali di qualsiasi tipo
  19. tutte le posizioni relative all'adempimento degli obblighi militari, comprese quelle di cui all'art. 77 del DPR 237/64, come modificato
    dall'art.22 della Legge 958/86
  20. di non aver riportato condanne penali
  21. qualita' di vivenza a carico
  22. tutti i dati a diretta conoscenza dell'interessato contenuti nei registri di stato civile.
  23. Non possono in ogni caso essere sostituiti da autocertificazione:
       - i certificati medici/sanitari/veterinari;
       - i certificati di origine;
       - i certificati di conformità CE;
       - i certificati di marchi o brevetti.

Cosa occorre

La dichiarazione può essere:
•  Consegnata dall'interessato e firmata di fronte al dipendente addetto a riceverla;
•  Firmata dall'interessato e poi consegnata dallo stesso oppure da un'altra persona, con la fotocopia del documento d'identità del dichiarante;
•  Firmata e spedita per posta, via fax o via PEC (scansita oppure firmata digitalmente) con la fotocopia del proprio documento d'identità.

Controlli

Le Amministrazioni sono tenute a procedere a controlli sulla veridicità e autenticità delle dichiarazioni sostitutive presentate. 
Se da un controllo emerge che è stata presentata una falsa dichiarazione il dichiarante decade immediatamente dal beneficio ottenuto grazie alla dichiarazione ed è soggetto alle sanzioni previste dal codice penale e dalle leggi speciali in materia.

Modulistica

La modulistica è disponibile in due formati, entrambi gratuiti: PDF e RTF
Dichiarazione sostitutiva del certificato di residenza
Dichiarazione sostitutiva del certificato di residenza storico/cronologico
Dichiarazione sostitutiva di certificazione generica (sottoscritta da maggiorenne assistito da curatore)
Dichiarazione sostitutiva di certificazioni anagrafiche
Dichiarazione sostitutiva di certificazioni anagrafiche (resa nell'interesse di chi si trovi in una situazione di impedimento temporaneo)
Dichiarazione sostitutiva di certificazioni anagrafiche (sottoscritta da chi non sa o non può firmare)
Dichiarazione sostitutiva di certificazioni anagrafiche (sottoscritta da maggiorenne assistito dal curatore)
Dichiarazione sostitutiva di certificazioni anagrafiche (sottoscritta dal genitore o dal tutore)
Dichiarazione sostitutiva di certificazioni generiche
Dichiarazione sostitutiva di certificazioni generiche (resa da chi non sa o non può firmare)
Dichiarazione sostitutiva di certificazioni generiche (resa dal genitore o dal tutore)
Dichiarazione sostitutiva di certificazioni generiche (resa nell'interesse di chi si trovi in una situazione di impedimento temporaneo)
Dichiarazione sostitutiva di estratti di stato civile
Informativa autocertificazione
Anagrafica dell'Ente
Comune di Malalbergo
Piazza dell'Unità d'Italia 2
40051 Malalbergo (BO)
Tel. centralino 051.662.02.11
PEC: comune.malalbergo@cert.provincia.bo.it
Codice Fiscale: 80008310379
Partita IVA: 00701931206

Accessibilità
Questo sito, interamente gestito con il CMS i-Plug, è accessibile a tutti gli utenti poiché il codice che lo sostiene è compatibile con le direttive del W3C che definisce gli standard di sviluppo per il web.
XHTML1.0 - Mobile friendly

Crediti
La redazione e la gestione di questo sito è a cura dell'URP del Comune di Malalbergo.
Pubblicato nel febbraio 2017
Sito realizzato da Punto Triplo

Area riservata