Condividi

Pubblicata il 6 marzo 2017

30 mesi insieme - Un passato importante, un presente lungimirante, un futuro solido

Carissimi concittadini, questo è il racconto con numeri e immagini della nostra idea di territorio e di comunità e di ciò che abbiamo fatto finora per realizzarla.
Per esigenze di sintesi, ci siamo concentrati su alcuni temi, ma a breve troverete in tutti i bar il bilancio 2017-2019, con tutti i dati del Comune.

Appena insediati a fine maggio 2014 abbiamo individuato in Giunta le priorità. 
Fare uscire Malalbergo dall'isolamento in cui si trovava.
Entrare in Unione per lasciare aperti l'Ufficio personale, il servizio informatico e il Suap: con il pensionamento del personale e l'impossibilità di assumere, avremmo chiuso. 
Abbiamo aggredito la situazione immobilizzata della tangenziale, iniziando a pensare ad un disegno più ampio, lo trovate a pagina 9.
Abbiamo ripreso i contatti con Hera ed elaborato il nuovo sistema di raccolta differenziata.
Mi sono presentata al Comando Regionale dei Carabinieri a luglio 2014 per non far chiudere la Caserma di Malalbergo.
Per 30 mesi abbiamo riorganizzato la struttura del Comune: deve essere aggiornata, veloce, semplice,
innovativa ogni giorno, a vostro servizio.
Abbiamo scelto di investire in prevenzione antisismica, prima di tutto.
Ci siamo concentrati sulla ricerca di contributi pubblici, non potendo contare su altre risorse.
Abbiamo affrontato enormi difficoltà sul bilancio, approvando il 2014 appena insediati.
Un bilancio che conoscevamo, irrigidito dal forte indebitamento, da crediti non ancora riscossi e da
onerosi contratti di servizi pluriennali.
Lo stiamo risanando, con sacrificio, tutti insieme.

Abbiamo come obiettivi l'equità, la solidarietà, lo sviluppo organico del territorio.

Di recente ho iniziato a raccogliere dalle associazioni le idee sulla fusione per un nuovo comune.
La proposta programmatica deve partire dal vostro contributo; la proposta tecnica dai funzionari.
Noi Sindaci dobbiamo costruire una nuova visione socio-politica.

Questa giunta opera in modo nuovo: aspiriamo ad una programmazione a lungo termine e ci siamo dati un'organizzazione diversa rispetto a quella del precedente mandato.
Siamo consapevoli che è importante conoscere il passato, ma soprattutto che è fondamentale avere il coraggio di affrontare le sfide di questi anni, interrompere logiche e abitudini consolidate, fondate sul “si è sempre fatto così…” e sul “devi capire, bisogna adeguarsi…”.

Adesso, proprio da noi amministratori, può ripartire la ricostruzione della fiducia nelle istituzioni. Vogliamo proporre un paradigma di comportamento corretto: rispettare le regole e farle rispettare, tutti i giorni. Tutti possono sbagliare, noi per primi, in buona fede.
Appena ce ne accorgiamo dobbiamo rimediare ed essere trasparenti.
Altrimenti come si fa a chiedere fiducia alle persone per rappresentarle?

Sono qui per spirito di servizio.
Sarò qui ancora, se lo me lo chiederete.

Voglio ringraziare tutti voi, che avete lavorato in questi trenta mesi per il bene comune e avete sostenuto Malalbergo su un nuovo percorso.
Un grazie speciale per il sostegno e l'amore che mi danno, a mio marito Andrea e ai nostri genitori: Beatrice, Graziano, Vilma, Loris.

Il Sindaco
Monia Giovannini
Allegati alla pagina
Rendiconto di metà mandato del Sindaco Monia Giovannini
Dimensione file: 3392 kB [Nuova finestra]
Anagrafica dell'Ente
Comune di Malalbergo
Piazza dell'Unità d'Italia 2
40051 Malalbergo (BO)
Tel. centralino 051.662.02.11
PEC: comune.malalbergo@cert.provincia.bo.it
Codice Fiscale: 80008310379
Partita IVA: 00701931206

Accessibilità
Questo sito, interamente gestito con il CMS i-Plug, è accessibile a tutti gli utenti poiché il codice che lo sostiene è compatibile con le direttive del W3C che definisce gli standard di sviluppo per il web.
XHTML1.0 - Mobile friendly

Crediti
La redazione e la gestione di questo sito è a cura dell'URP del Comune di Malalbergo.
Pubblicato nel febbraio 2017
Sito realizzato da Punto Triplo

Area riservata